La Procura aprirà un fascicolo sul 33enne di Casale trovato morto a New York. VIDEOINTERVISTA ALLO ZIO
Un servizio di una tv americana sul ritrovamento del cadavere del giovane lodigiano

La Procura aprirà un fascicolo sul 33enne di Casale trovato morto a New York. VIDEOINTERVISTA ALLO ZIO

Andrea Zamperoni, di professione chef in un ristorante della catena Cipriani era sparito sabato sera dopo il lavoro

AGGIORNAMENTO ORE 12 - Non appena riceverà formalmente nelle prossime ore la denuncia di scomparsa appena presentata dalla madre ai carabinieri, il procuratore della Repubblica di Lodi Domenico Chiaro aprirà un fascicolo conoscitivo sulla morte del cuoco 33enne di Zorlesco Andrea Zamperoni in un ostello di New York. Un atto dovuto, fa sapere il magistrato, per monitorare che gli eventuali crimini di cui il cittadino italiano può essere stato vittima vengano adeguatamente perseguiti.

AGGIORNAMENTO ORE 11 - Il sindaco di Casalpusterlengo Elia Delmiglio ha preannunciato che proclamerà una giornata di lutto cittadino quando saranno celebrati i funerali di Andrea Zamperoni. Intanto da New York arriva la notizia che era stato un informatore fa a segnalare alla polizia un cadavere nell’ostello del Queens, identificato giovedì sera per il 33enne di Casale di cui erano in corso le ricerche.

AGGIORNAMENTO ORE 10 - Servirà l’autopsia per determinare le cause della morte: dopo il ritrovamento del corpo senza vita di Andrea Zamperoni in una stanza dell’ostello Kamway Lodge, sulla 77esima strada a New York, il pomeriggio di venerdì 23 agosto (alle 22 circa in Italia), le autorità hanno disposto l’esame autoptico per far luce sulla sua morte. La zona dove sorge l’ostello e la struttura stessa sono noti come turbolenti, elemento che porta a interrogarsi sul perché il 33enne di Zorlesco fosse finito lì, se fosse la prima volta o vi fosse già stato e cosa sia successo domenica notte.

A indirizzare la polizia verso l’ostello sarebbe stata una telefonata anonima. Alcuni turisti che alloggiavano nella struttura hanno riferito di una lite al primo piano, dunque potrebbe esserci una discussione violenta (con chi è al momento è ignoto) dietro la tragica fine del 33enne.

Le uniche informazioni rivelate per ora sono che all’arrivo della polizia il cadavere di Andrea era avvolto in una coperta. Sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

AGGIORNAMENTO ORE 22 - Andrea Zamperoni, lo chef italiano di Cipriani Dolci, è stato trovato morto. Lo riporta la Nbc citando un comunicato di Cipriani. Andrea Zamperoni - originario di Casale - era scomparso da alcuni giorni.

Sul «Cittadino» in edicola venerdì 23 agosto un ampio speciale

Scomparso da sei giorni a New York Andrea Zamperoni, 33enne di Zorlesco, capo chef del ristorante Cipriani della Grande Mela. Il lodigiano, nato e cresciuto a Zorlesco dove risiedono i genitori, sabato 17 agosto aveva lasciato il lavoro intorno alle 22.00 e da allora nessuno lo ha più rivisto.

A denunciarne la scomparsa sono stati proprio i colleghi di lavoro, e ora delle ricerche si sta occupando il Dipartimento di Polizia di New York che ha diramato una segnalazione con le generalità del 33enne lodigiano.

L’appello della polizia

Del caso si stanno occupando anche i media americani.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 23 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.