Rifiuti in strada, prime sanzioni: «Le telecamere ora funzionano»
Il Comune continua la lotta contro l’abbandono di rifiuti(foto archivio)

Tolleranza zero per i rifiuti abbandonati: arrivano le prime sanzioni a Sant’Angelo

In funzione le telecamere per contrastare i comportamenti di chi non rispetta la raccolta differenziata

Nuove telecamere a Sant’Angelo per prevenire l’abbandono selvaggio di rifiuti: dopo il collocamento del primo occhio elettronico in via Cairoli (angolo via San Martino), ieri sono state posizionate altre due telecamere in via Madre Cabrini e in un’altra via critica del paese. L’amministrazione - almeno per ora - non vuole rendere pubblica la posizione esatta di questa seconda telecamera. Intanto il pugno di ferro dell’amministrazione ha già raggiunto dei risultati. Grazie al nuovo sistema di sorveglianza, infatti, è scattata la prima multa nei confronti di un cittadino inadempiente. Ad identificarlo è stata a telecamera di via Cairoli «Lo scorso sabato mattina - spiega il vicesindaco e assessore all’Ecologia Antonio Lucini - c’erano parecchi sacchi in quella via, mentre ora non ce ne sono più, segno del fatto che la telecamera dissuade gli incivili».

Il Comune, d’intesa con Cem Ambiente che gestisce il servizio, sta cercando di intervenire sulle zone dove si avvertono le difficoltà maggiori, come via Colombo, via Fermi, viale Zara e via Polli e Daccò.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.