La cicogna uccisa a colpi di fucile: la Lipu vuole costituirsi parte civile
Nella foto la cicogna abbattuta a fucilate

Zelo, la cicogna fu uccisa a fucilate

La Lipu: «Sono bracconieri, ci costituiremo parte civile»

Dopo la tragica morte della cicogna, che appollaiata sul campanile di Mignete volava maestosa sopra le case e i campi della piccola frazione di Zelo, la Lipu -BirdLife Italia ha annunciato che si costituirà parte civile nel processo. Il bell’esemplare era stato trovato senza vita nel cortile dell’oratorio all’inizio di luglio e gli esami eseguiti dall’Istituto Zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, sezione di Lodi, hanno confermato che è stata uccisa da una scarica di pallini esplosa da un fucile ad aria compressa. L’autopsia ha evidenziato la presenza nell’addome di un pallino e la presenza di un foro nel collo, ben visibile anche al momento del ritrovamento dell’animale.


«Siamo di fronte a un atto gravissimo, che colpisce una specie, la cicogna bianca, che ovunque suscita una profonda ammirazione e affetto da parte di tantissimi – denuncia Aldo Verner, presidente della Lipu-BirdLife Italia –. Un gesto ingiustificato, ignobile e vigliacco, perpetuato non si sa da chi e per quale oscuro motivo. Uno sfregio all’evidente successo che la specie è riuscita a ottenere nell’ultimo trentennio grazie anche al lavoro realizzato dalla Lipu».

Uno scorcio di Mignete

La cicogna assassinata aveva peraltro ancora tre giovani da svezzare nel nido sopra il campanile. Un motivo in più per sentirsi ribollire il sangue. Verner, nel frattempo, si dice certo «che le autorità giudiziarie sapranno risalire al responsabile, o responsabili, del grave atto di bracconaggio, per il quale già da ora annunciamo la richiesta di costituirci parte civile nell’auspicabile processo». Il tutto mentre proprio in queste ore la Lipu ha lanciato la petizione #StopBracconaggio per fermare il massacro degli animali sul proprio sito web alla pagina http://www.lipu.it/stopbracconaggio: «Non c’è tempo da perdere, sconfiggiamo assieme la pratica crudele del bracconaggio, per il bene della natura». Parole sante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.