Stop al traffico “parassita” con fasce orarie e telecamere
Più sicurezza e traffico limitato (per i non residenti) in piazza Santa Maria

Stop al traffico “parassita” con fasce orarie e telecamere

Lodi Vecchio, da settembre rivoluzione della viabilità in piazza Santa Maria

Due fasce orarie - al mattino e nel tardo pomeriggio - di “tutela”, con il passaggio garantito solo ai residenti in città. E nuovi accorgimenti per la sicurezza della zona, come lo specchietto in incrocio “cieco” e un nuovo dosso. Scatterà a settembre la rivoluzione della viabilità della zona intorno a piazza Santa Maria a Lodi Vecchio, anticipata da un’assemblea pubblica in cui saranno divulgati tutti i dettagli dell’intervento studiato per limitare i disagi del traffico “parassita”, che usa la città come scorciatoia.

Il primo passaggio della partita risale alla giunta Vitale, che ha affidato un incarico per mappare il traffico in arrivo in città, con tanto di interviste qualitative e quantitative agli automobilisti, a cui era seguita l’analisi dei dati e lo studio delle soluzioni. L’indagine aveva fatto emergere come, soprattutto in alcune ore della giornata, il traffico che non ha né origine né destinazione la città di Lodi Vecchio, fosse molto significativo. Da qui la scelta, per valorizzare la piazza in una zona strategica dal punto di vista culturale - per la presenza degli scavi archeologici, del Conventino e del Museo Laus Pompeia - di limitare i passaggi, bloccando il transito dei non residenti in alcune fasce orarie.

Il sindaco Felissari

Già realizzata la nuova segnaletica orizzontale e verticale, già posate le telecamere con sistema di lettura targhe, il piano era stato “congelato” dal neo sindaco Osvaldo Felissari per le valutazioni con la nuova giunta. Verifiche che ci sono puntualmente state, come conferma il consigliere delegato alla viabilità, e capogruppo di maggioranza, Massimiliano Bona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.