Rifiuti, il codice a barre sui sacchi fa “impennare” la differenziata
Il sindaco Giovanna Gargioni

Rifiuti, a Borghetto funziona il sistema dei “bidoni intelligenti”

La rivoluzione voluta dall’amministrazione sta dando ottimi risultati, con un’impennata della differenziata

Impennata della frazione differenziata dei rifiuti a Borghetto. Merito dei “bidoni intelligenti” voluti dall’amministrazione guidata dal sindaco Giovanna Gargioni e in funzione dal primo aprile. Dopo la “rivoluzione” la percentuale di raccolta differenziata è passata dal 64,5 per cento del 2018 a una media dell’80,27 per cento nel primo trimestre di applicazione del nuovo metodo con i bidoni microchippati.

«I dati sulla differenziata di questi mesi sono davvero incoraggianti – spiega il sindaco Giovanna Gargioni -. Nel 2018 la media era stata del 64,5 per cento, nel mese di aprile abbiamo avuto un balzo al 79 per cento, a maggio siamo saliti quasi all’82 per cento, dato stabile a giugno. La media di questi primi tre mesi è dell’80,27 per cento».
E spiega: «Accanto a un importante lavoro di informazione alle utenze domestiche, abbiamo fatto anche un passaggio specifico alla casa di riposo Zoncada e abbiamo spinto affinché tutte le manifestazioni che facciamo abbiano una differenziata molto attenta».

E il rischio di avere più sacchi neri e rifiuti gettati in campagna, timore segnalato da diversi, per il momento è scongiurato: «Non abbiamo questo riscontro, anzi le uscite per il recupero rifiuti in campagna sono diminuite» afferma Gargioni «E ci sono famiglie che espongono l’indifferenziato anche solo una volta al mese» conclude con soddisfazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.