Il gruppo Arcobaleno può ripartire: approvati i due concordati
La sede del grande magazzini per edilizia e fai da te a Casalmaiocco

Il gruppo Arcobaleno può ripartire: approvati i due concordati

Sotto la regia di un commissario i sette punti vendita per l’edilizia Arcobaleno e l’impresa Eco Costruzioni, che cambierà nome, continueranno a lavorare , sostenute dal resto delle aziende della famiglia Cremonesi

Casalmaiocco

Il tribunale civile di Lodi ha pubblicato poche ore fa l’omologa dei concordati preventivi che erano stati avviati nel 2017 dalle società Arcobaleno Srl ed Eco Costruzioni, entrambe con base a Casalmaiocco. La proprietà aziendale, che fa capo alla famiglia Cremonesi, da tempo aveva avviato un confronto con i creditori per evitare il fallimento, a fronte di esposizioni dell’ordine di 15 milioni di euro ciascuna. L’accordo proposto attraverso un pool di professionisti milanesi,e approvato dai creditori, prevede un rimborso minimo del 30 per cento degli importi dovuti.

Il commissario giudiziale Italo Bruno Vergallo è stato confermato per i prossimi cinque anni per vigilare sull’attuazione dei piani di concordato ma sarà la famiglia a riprendere in mano le redini delle società. Eco Costruzioni, che conta meno di una decina di addetti tra edili e amministrativi, sarà proposta al miglior offerente ma se non troverà compratori verrà acquisita da un’altra società di costruzioni del gruppo, la Oasim Srl di Casalmaiocco, con piena garanzia occupazionale. I negozi Arcobaleno, che sono passati lo scorso anno da 8 a 7 concentrando l’attività sul Lodigiano e il Milanese, continueranno a operare dopo aver riconquistato da tempo i più importanti fornitori.

Uno dei quartieri costruiti dal gruppo nel Sudmilano

L’omologa sblocca anche un accordo con le banche per nuovi accordi sulle esposizioni del gruppo e a garanzia dei concordati c’è una dismissione del patrimonio immobiliare di proprietà del gruppo che sarà diretta sul mercato, oppure, per i capannoni destinati a logistica, a un fondo internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.