La Cosmosol più forte della crisi
Il sito produttivo dove, tramite stabilizzazione di precari e atipici e nuova occupazione, si è passati da 42 dipendenti nel 2009 ai 116 attuali

La Cosmosol più forte della crisi

Mulazzano, l’azienda specializzata in aerosol è un “laboratorio” interessante del manifatturiero lodigiano

Occupazione passata da 42 persone a 116 in 10 anni, con 25 milioni di euro di investimento per triplicare lo stabilimento di Mulazzano, fatturato più che raddoppiato, trainato dall’export, il 65 per cento. Cosmosol chiude una lunga fase di riorganizzazione, e si prepara a rilanciare nei prossimi anni con nuovi progetti sul sito produttivo, un obiettivo di incremento del 30 per cento della produzione e in prospettiva un’ulteriore crescita occupazionale di 25 addetti. Il “modello Cosmosol” racconta di uno sviluppo possibile per l’ambito manifatturiero.

L’azienda di Mulazzano, specializzata in produzione di aerosol per l’industria cosmetica e per i dispositivi medici, rappresenta un interessante caso di sviluppo dell’industria manifatturiera nel Lodigiano.
Contoterzista per grandi clienti dell’industria cosmetica, con una forte vocazione commerciale, sviluppa il 65 per cento del suo giro d’affari nell’export, soprattutto Paesi Scandinavi, Francia e Inghilterra.

Quella che si prospetta per l’azienda è una rivoluzione totale, perché oltre ai lavori edili e sugli impianti, si attua una rivoluzione tecnologica e gestionale completa. «Una rivoluzione fortemente voluta dal management, appoggiata e sostenuta direttamente dalla proprietà, che ha reso possibile questa crescita – spiega Stefano Simonini, managing director di Cosmosol -. Questo processo di cambiamento di tutte le componenti della fabbrica, dagli edifici agli impianti di lavorazione, dall’organizzazione alla gestione, è arrivata a compimento nei mesi scorsi. Siamo cresciuti tanto in questi anni, una crescita resa possibile dall’identificazione chiara dei ruoli, da una comunicazione interna trasparente, da un controllo di qualità e di gestione maniacale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.