Un garage per il deposito di droga: i Narcos avevano una base in città
I Narcos agivano a San Donato

I narcos avevano una base in un garage di San Donato

Nove arresti a Pavia, droga trovata nel trolley di un 11enne

In un garage di San Donato c’era una delle basi operative della banda dei Narcos, sgominata dalla Guardia di finanza di Pavia. Un’inchiesta che ha portato a 9 arresti eseguiti, a cui si aggiungono altri 3 ordini di cattura. Sono stati sequestrati circa 50 chili di cocaina, purissima all’80 per cento, che veniva importata via aereo.
Senza badare tanto ai mezzi, visto che uno dei carichi a cui sono arrivati gli investigatori era nascosto nel trolley di una 11enne, inconsapevole della polvere bianca che imbottiva statue della Madonna e quadri che dovevano essere recapitati a un’amica della mamma. Senza saperlo la bambina si è ritrovata in valigia 2 chili di “coca”. La piccola e la mamma sono state messe sotto protezione, proprio perché quella droga (sequestrata a Malpensa) non era mai giunta a destinazione e la banda dei narcos aveva cominciato a minacciare la famiglia per recuperare il prezioso carico occultato in quadri e statue.

Lo stupefacente era gestito dai narcos peruviani e da alcuni italiani finiti in manette. Si occupavano di importare la droga per venderla all’ingrosso a San Donato ai pusher che rifornivano il Sudmilano, oltreché nelle altre “basi” di Milano e di Pavia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.