Troppi incidenti lungo la via Emilia: l’Anas propone di chiudere un incrocio
Il sindaco Mauro Salvalaglio

Troppi incidenti lungo la via Emilia: l’Anas propone di chiudere un incrocio

Secugnago, dopo mesi di silenzio è arrivata la risposta dell’azienda di Stato alle richieste del sindaco

Niente rotonda, sulla sicurezza della via Emilia a Secugnago arriva la proposta di Anas: la chiusura dell’incrocio con via Roma. A un anno dal tragico mortale e a quattro mesi dal sopralluogo dei tecnici, nei giorni scorsi Anas ha presentato al Comune di Secugnago la sua proposta per migliorare la sicurezza della strada statale 9 nel tratto che costeggia il paese.

«Anas ha fatto una proposta di marginale modifica della segnaletica e di chiusura dell’incrocio tra la via Roma e la via Emilia - spiega il sindaco di Secugnago Mauro Salvalaglio -, incrocio funzionale all’imbocco della provinciale che conduce a Turano Lodigiano; sulla proposta rifletteremo in seno all’amministrazione e non escludo il coinvolgimento della cittadinanza», prosegue Salvalaglio.

Non nasconde però la sua perplessità nei riguardi dell’ipotesi romana di modifica alla viabilità: «Non mi pare una soluzione incisiva ed in linea con le nostre aspettative, comunque opereremo le valutazioni del caso».

Il sopralluogo di Anas dello scorso febbraio era stato ottenuto in seguito al vertice che a luglio si era svolto in prefettura a Lodi per fare il punto proprio sulle criticità del tratto secugnaghese della via Emilia. Il vertice prefettizio si era concluso con la proposta di apertura di un tavolo tecnico, esterno alla prefettura, finalizzato ad esplorare la possibilità di realizzare infrastrutture che potessero meglio garantire la sicurezza lungo quel tratto di via Emilia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.