Deposito gas, non è finita: due nuovi pozzi nel cluster B
Il deposito di stoccaggio di Ital Gas Storage

Stoccaggio gas, partono i cantieri per gli ultimi due pozzi

Previsti 40 giorni di cantieri per completare le opere: a giorni l’installazione della torre di perforazione

Non sono del tutto conclusi i lavori al deposito del gas che Ital gas Storage ha realizzato a Cornagliano Laudense. Ancora cantieri all’orizzonte per il gigante del gas : serviranno a completare gli ultimi due dei quattordici pozzi dell’impianto, posizionati nel cluster B, l’area di impianto più vicina all’abitato di Cornegliano, tra cascina Bossa e cascina Cesarina. I lavori preparatori sono partiti questa settimana, le operazioni dureranno 40 giorni.

Le attività dell’impianto hanno sempre spaventato una parte della cittadinanza dei paesi limitrofi. Ma dalla società rassicurano sul fatto che «saranno adottate come sempre tutte le misure per ridurre al minimo l’impatto sul territorio». Ital Gas Storage spa chiarisce inoltre che, in questa fase, oltre alle normali attività di monitoraggio della qualità dell’aria, dell’acqua e del rumore, saranno effettuati dei controlli specifici già applicati per la fase precedente di perforazione di tutti i pozzi, in coordinamento con Arpa Lombardia.

Tra le attività previste nei nuovi interventi ci sono anche quelle relative alla perforazione dei pozzi e per questo motivo sarà montata una torre dedicata. Il cronoprogramma diffuso da Ital Gas Storage spa, che ha ottenuto dal ministero dello Sviluppo Economico la concessione per l’ex giacimento, prevede che da qui a fine giugno, in orario diurno, si svolgeranno le attività preparatorie dell’area interessata dai lavori, mentre da inizio luglio i cantieri proseguiranno a ciclo continuo.

Il deposito “by night”


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.