Un “salvavita” in macelleria: «A disposizione di tutto il paese»
Nella foto, i titolari della macelleria Prina con il nuovo defibrillatore

Mulazzano, in farmacia un “salvavita” a disposizione di tutto il paese

Via ai corsi per imparare a utilizzare il defibrillatore nel negozio Prina

Un salvavita nel cuore del paese, a disposizione di tutta la comunità di Mulazzano. Il defibrillatore sarà davanti alla macelleria Prina, vicino alla quale «sono presenti il Comune, la piazza, l’ufficio postale, le scuole, diversi bar e il tradizionale mercato - afferma la famiglia Prina presentando l’innovativo progetto -. È nata da qui l’idea di dotare la zona di un apposito defibrillatore, che in caso di arresto cardiaco può rivelarsi fondamentale».

Quello della macelleria non sarà l’unico salvavita di cui si è dotata Mulazzano negli ultimi mesi. All’inizio di marzo è stato il Centro prevenzione donna a donarne uno alla comunità locale, sistemato nella piazza centrale di Cassino d’Alberi, frazione dove in passato non era presente alcuno strumento di questo tipo. Più di recente, grazie all’Asst di Lodi, un salvavita è stato piazzato nel capoluogo di Mulazzano, in via Leopardi a pochi metri dalla consulta Auser, dalla casa di riposo, dalle scuole, dalla biblioteca, dagli ambulatori medici e dall’auditorium.

Quello dei Prina è comunque il primo caso di salvavita donato da un privato, e conferma il ruolo di primo piano che la famiglia ha sempre svolto in paese: «Proprio per agevolarne quanto più possibile l’utilizzo in caso di necessità, abbiamo anche finanziato un corso ad hoc per ottenere la relativa abilitazione, che ha preso il via proprio in questi giorni - continuano i negozianti di Mulazzano -. Qualora dovessero presentarsi delle urgenze, vogliamo insomma portare un aiuto concreto alla popolazione locale». Un gesto davvero di... cuore.

Uno scorcio di Mulazzano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.