«Sono scappato, avevo paura di essere linciato dalla folla»
Il luogo teatro dell’incidente di sabato sera. Un giovane ha investito con l’auto un nonno che era in bici con il suo nipotino e poi si è dato alla fuga. È stato rintracciato dalle forze dell’ordine

«Sono scappato, avevo paura di essere linciato dalla folla»

Mulazzano, le prime parole del pirata della strada che ha travolto il nonno e il nipotino. È stato individuato grazie alle telecamere di sorveglianza

«Sono scappato per paura di essere linciato dalla folla». Si sarebbe giustificato così il 25enne moldavo di Varedo (Monza Brianza), accusato di aver investito sabato sera a Mulazzano un uomo di 67 anni in bici con il nipotino di solo un anno e di essere poi scappato. Individuato dai carabinieri grazie alle telecamere del paese, la sua auto presentava ancora i segni delle ammaccature dovute allo schianto e lui pare abbia ammesso le sue responsabilità.

Ha visto il bambino piccolo, avrebbe detto ai carabinieri, e si è spaventato per timore di poter essere aggredito. E così, dopo aver rallentato un attimo, ha ripreso la corsa sulla via Pandina verso Melegnano, incurante anche di un gruppo di ragazzi che gli si era parato davanti con l’intenzione di fermarlo. I militari sospettano invece che quella sera avesse assunto qualche sostanza, alcolica o stupefacente, e che per questo si sia allontanato; un’ipotesi che però non può essere verificata dato che sono passati alcuni giorni.

Il sindaco Silvia Giudici

Soddisfatta per la rapida risoluzione del caso anche il sindaco di Mulazzano, la neo eletta Silvia Giudici. «Sono contenta che, grazie alla proficua collaborazione tra i carabinieri di Tavazzano e la polizia locale di Mulazzano, il responsabile sia stato consegnato in tempi rapidi alla giustizia - le sue parole -. Tutto questo anche grazie al sistema di videosorveglianza presente in paese, che ha giocato un ruolo di primo piano per la positiva conclusione dell’attività investigativa. In secondo luogo, poi, sono davvero orgogliosa della solidarietà dimostrata dalla popolazione locale che, sin dagli attimi immediatamente successivi all’incidente, si è subito stretta alla famiglia vittima del grave episodio. Come ribadito a più riprese in campagna elettorale, la sicurezza sarà uno dei punti forti del nostro mandato amministrativo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.