Dramma a Santo Stefano, colpisce la moglie e si toglie la vita
Il luogo del tentato omicidio e del suidicio

Dramma a Santo Stefano, colpisce la moglie e si toglie la vita

Mattinata di violenza in località Chiavicone: la donna in ospedale, sul posto i carabinieri

Santo Stefano Lodigiano

(ore 16) Un raptus: si spiega così la tragedia avvenuta questa mattina tra le mura domestiche della cascina alla frazione Chiavicone dove vivevano l’80enne Ferdinando Buschi e la moglie B.F. di anni 75 con Giorgio, il secondogenito di tre figli. L’uomo era già uscito di casa per andare al lavoro, quando - stando alla ricostruzione dei fatti - ha colpito la moglie con un martello alla testa e poi con un coltello. Lo stesso che ha usato poco dopo per togliersi la vita.
La donna è salva per miracolo, ricoverata all’ospedale Maggiore di Lodi dov’è stata trasportata in ambulanza ed è sotto osservazione: non sarebbe però in pericolo di vita.
Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Codogno e della scientifica di Lodi, che stamani hanno eseguito i rilievi all’interno dell’abitazione.

(ore 12) Una mattinata di violenza a Santo Stefano Lodigiano, in località Chiavicone. Attorno alle 8.30 un uomo di circa 80 anni, all’interno della propria abitazione, ha aggredito la moglie e poi si è tolto la vita. Sul posto i soccorritori e le forze dell’ordine. La donna è stata portata in ospedale a Lodi. Indagini in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.