Parcheggi, l’altolà dei negozianti al pagamento nella pausa pranzo
Lodi, parcometri in città in gestione alla società Line

Parcheggi, l’altolà dei negozianti al pagamento nella pausa pranzo

Confartigianato imprese Provincia di Lodi, Unione Confcommercio Lodi e Unione artigiani e imprese Lodi hanno presentato alcune osservazioni critiche

Commercianti e artigiani contro il parcheggio a pagamento in pausa pranzo. Dopo la proposta del Broletto di rivedere il piano della sosta, togliendo la gratuità in striscia blu dalle 12.30 alle 14, è arrivato l’altolà da tre associazioni di categoria: Confartigianato imprese Provincia di Lodi, Unione Confcommercio Lodi e Unione artigiani e imprese Lodi hanno presentato alcune osservazioni critiche e delle proposte migliorative.

«L’eliminazione dell’esenzione al pagamento dalle 12.30 alle 14 potrebbe incidere negativamente sulla fruibilità del centro città in tema di accessibilità al comparto della somministrazione alimenti, bevande e ristorazione, con conseguenti ricadute negative per le imprese - si legge nel documento inviato all’assessore alla viabilità Alberto Tarchini -. Una recente indagine della Camera di commercio ha fatto emergere un dato che vede primeggiare in zona del centro storico le attività di ristorazione. Questo tipo di caratteristica deve essere valutata attentamente nel prendere decisioni che potrebbero scoraggiare la mobilità verso il centro in una fascia oraria importante per le imprese».

La proposta suggerita è invece quella di prevedere la possibilità di una sosta breve, con tariffa minima a 20 centesimi (anziché nella tariffa A 50 centesimi) per 15 minuti di sosta. «Potrebbe essere molto utile per le brevi commissioni di servizio o il ritiro della spesa», sottolineano commercianti e artigiani.

Acquisite le osservazioni, l’amministrazione Casanova presenterà le sue controdeduzioni e porterà il piano della sosta in giunta per l’approvazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.