Comune, si cambia ancora: 40 stalli tornano gratuiti
Il parcheggio comunale

Il valzer dei parcheggi a San Donato, 40 stalli tornano gratuiti

Via le strisce gialle dal posteggio riservato ai dipendenti comunali

Continua il “valzer dei parcheggi” a San Donato Milanese. Il Comune ha deciso di togliere le strisce gialle dai 40 stalli del parcheggio del municipio che da lunedì sono di nuovo gratuiti e a disposizione dei cittadini. Si è concluso così il provvedimento di carattere sperimentale che era stato introdotto a partire dal 2 aprile - quando sono entrati in funzione i parchimetri -, con il quale il Comune in prima battuta aveva riservato una quota di posti auto ai propri dipendenti.

Il sindaco Andrea Checchi

L’iniziativa era finita al centro della bufera di proteste che si era scatenata con l’introduzione del Piano sosta. Proprio i posteggi riservati sono stati anche uno dei capisaldi del ricorso stragiudiziale presentato al Ministero dei Trasporti da tre cittadini sandonatesi. Già nelle scorse settimane il sindaco Andrea Checchi aveva reso nota in consiglio comunale la decisione di fare un passo indietro rispetto all’ipotesi iniziale, che prevedeva l’avvio dell’iter per rendere gli stalli in questione pertinenziali al palazzo municipale, in modo tale che in futuro restassero a disposizione del personale del Comune.

I dipendenti dovranno invece ora cercare posti auto liberi nelle vie dove la sosta è rimasta gratuita e senza disco orario. Sono rimasti invece a strisce gialle, destinati quindi agli addetti ai lavori, gli altri 40 stalli - distribuiti tra il retro del palazzo e la zona sotto il comando della polizia locale - che erano già di pertinenza del municipio prima dell’introduzione del Piano sosta.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 4 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.