Caso parcheggi, fronte aperto: sfida della Lega al piano Tarchini
Su costi e modalità della sosta si è aperto un acceso dibattito

Caso parcheggi, fronte aperto a Lodi: sfida della Lega al piano Tarchini

Nuova richiesta di modifica per il progetto dell’assessore alla viabilità

Fronte aperto sul piano della sosta: l’assessore Alberto Tarchini (coalizione Maggi) ha presentato da una settimana le sue novità sui parcheggi che nel centrodestra non passa giorno senza richieste (pubbliche) di modifiche.

Il progetto, che rivoluziona le tariffe per i posteggi (si pagherà anche in pausa pranzo e la città sarà divisa in tre fasce), sta creando non poche fibrillazioni all’interno del centrodestra.

A dar fuoco alle polveri, la Lega con l’assessore al bilancio Angelo Sichel, che ha richiamato il collega al rispetto del programma elettorale (sulla promessa delle prime due ore di parcheggio gratis per disabili). E sulla stessa linea il partito di Fratelli d’Italia, che è intervenuta con la consigliera Elisa Gualteri.

Ieri il Carroccio ha rincarato la dose, con altri rilievi al piano della sosta da parte della consigliera Eleonora Ferri: «Ho presentato un’osservazione all’ assessore, auspicando possa valutare l’introduzione dei posteggi con le “linee rosa” dedicate alle future mamme, per rendere loro meno faticosa la ricerca di un parcheggio nelle zone più trafficate della città; ad esempio nelle vicinanze di uffici pubblici, supermercati o, a ridosso del centro storico e aree pedonali – dichiara la consigliera Ferri -. Già diversi comuni italiani dal 2005, hanno optato per questa scelta, nonostante non sia ancora disciplinata dal codice della strada. Sicuramente se saranno realizzate bisognerà appellarsi alla buona educazione e senso civico dei cittadini affinché vengano rispettate e utilizzate esclusivamente da chi ne ha reale necessità. Da mamma prima ancora che consigliere comunale, credo sia una buona iniziativa, sicuramente utile per le donne ma volta anche ad una sensibilizzazione e senso responsabilità per tutta la cittadinanza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.