Una partenza dei lavori “sprint” per l’edificio di Anatolia Kebab
Grazie allo stabilimento sono entrati nelle casse comunali 12.500 euro di oneri secondari e 100mila euro di oneri perequativi in opere

A Casale una partenza “sprint” per l’edificio di Anatolia Kebab

La previsione è di 100 posti di lavoro entro tre anni

A Casale l’insediamento di Anatolia Kebab accelera. Ottenuti i permessi solo poche settimane fa, il cantiere ha avuto un’avanzata impetuosa e il capannone è già in piedi. L’obiettivo è trasferire l’attività di preparazione e vendita di kebab dalla sede attuale di Cornovecchio a Casale in autunno, forse già a novembre. Il nuovo capannone sorge alle spalle del comparto commerciale di via Amendola dove si sono insediati Lidl, Burger King e Tigotà. A oggi nello stabilimento di Cornovecchio sono occupati 50 dipendenti, nel passaggio a Casale entro l’inizio dell’anno prossimo diventeranno una settantina, con l’obiettivo di arrivare a 100 nell’arco di tre anni con un aumento significativo della produzione.

Una ricostruzione al computer di come sarà il nuovo insediamento

La nuova fabbrica ha una dimensione di 2.928,68 metri quadrati, di cui 2.646 al piano terra e 282,68 in soppalco al primo piano per uffici. A disposizione della società altri 9mila metri quadrati circa su cui sorgeranno i parcheggi, le aree interne di carico e scarico e la viabilità di servizio.
Al momento il capannone è già completamente in piedi, con il cantiere partito ai primi di maggio. Le lavorazioni passano ora alla parte impiantistica, quella più complessa e delicata, e anche più lunga rispetto alle parti prefabbricate realizzate in queste settimane passate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.