Sindaco nel mirino degli “haters”: «Insulti e minacce via Internet»
Sopra una parte dei ragazzi presenti all’incontro

Bullismo, la testimonianza del sindaco: «Dal web ho ricevuto insulti e minacce»

Sara Casanova agli studenti del Bassi: «Non bisogna avere vergogna, denunciate gli episodi»

«Anche io ho subito insulti e minacce dal web». A raccontarlo agli studenti del biennio del Bassi, martedì mattina, è stata il sindaco di Lodi, Sara Casanova. Una testimonianza importante, come importante è il percorso di approfondimento sul bullismo condotto dall’istituto lodigiano. Una piaga sempre più importante, che il primo cittadino di Lodi ha esortato ad affrontare con coraggio: «La prima cosa che ho fatto è stata avvertire la polizia e denunciare. Non bisogna avere vergogna, non bisogna rimanere in scacco».

Protagonisti dell’incontro di ieri, oltre al sindaco, il comandante della polizia locale Fabio Germanà Ballarino e l’ufficiale Angelo Pavesi. A introdurre la mattinata è stato il preside Corrado Sancilio.

I ragazzi hanno ricevuto l’opuscolo “Tieni il bullo nel cassetto”, un racconto a fumetti che affronta il tema del bullismo: realizzato dal Comune lo scorso anno, è stato distribuito anche nella passata estate nel corso dei Grest.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.