L’acqua era contaminata, ora l’allarme è rientrato
Il laboratorio della legionella

Lodi, rientra l’allarme legionella

Revocata la chiusura delle palestre alla Faustina dove era stata riscontrata acqua contaminata

Rientra ufficialmente l’allarme per l’acqua contaminata nelle palestre di Lodi. Il Comune ha infatti revocato i “vincoli” di sicurezza per la Ghisio, la Fraschini e la Grignani alla Faustina, impianti per i quali l’amministrazione comunale aveva disposto la chiusura dopo che l’Ats aveva trovato negli impianti livelli di positività alla legionella.

«Conclusi gli interventi per la disinfezione e per la sostituzione delle parti impiantistiche a servizio dei blocchi igienico-sanitari delle palestre, resi necessari dagli esiti di campionamenti di acqua, richiesti da Ats Milano Città Metropolitana, che avevano mostrato livelli di positività al batterio legionella, sono stati ripetuti i campionamenti che hanno dato esito negativo rispetto alla presenza di legionella», ha confermato il municipio, dando il via libera già nella giornata di giovedì alla ripresa delle attività delle società sportive.

Assieme al disagio, frattanto, è passata anche la paura. «Ci tengo a ringraziare le società sportive che li utilizzano e che si sono adattate alla situazione - commenta il vicesindaco di Lodi, Lorenzo Maggi -. Nelle palestre, che sono state sottoposte a sanificazione e sostituzione di parti dei blocchi igienico-sanitari, può essere garantita maggior igiene e tutelata la salute di tutti coloro che le frequentano».

La palestra Ghisio in una foto d’archivio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.