Striscioni davanti al liceo, la preside li fa rimuovere
I cartelloni affissi davanti al liceo Piazza di Lodi e rimossi per decisione della preside

Lodi, striscioni davanti al liceo: la preside li fa rimuovere

È successo al Piazza: i cartelli erano a favore della prof di Palermo sospesa

Rimossi per “ordine” della dirigente scolastica gli striscioni comparsi davanti al liceo artistico Piazza di Lodi a favore dell’insegnante di Palermo sospesa per il video che paragona le leggi razziali del 1938 al decreto sicurezza voluto da ministro Matteo Salvini. «Parlerò con i docenti per capire chi sia stato ad affiggere quei cartelli, e se necessario prenderò dei provvedimenti - precisa la dirigente Daniela Verdi -. In ogni caso non si tratta di una iniziativa della scuola».

«Non voglio che la scuola venga strumentalizzata e per questo ho fatto subito rimuovere quegli striscioni - aggiunge la dirigente del Piazza -. Strumentalizzare la scuola non è mai un bene, perché è qualcosa di antidemocratico e che porta a fraintendimenti».

All’Itis Volta di via Giovanni XXIII, invece, la dirigente Luciana Tonarelli non si è opposta alla presa di posizione di alcuni docenti proprio nella giornata di martedì su questo tema. «Io non c’ero quel giorno ma mi hanno riferito che durante l’intervallo alcuni professori hanno letto nell’atrio della scuola alcuni articoli della Costituzione - spiega -. Comunque non è stato firmato nessun documento. Il 28 avremo il collegio docenti e vedremo se verranno presentate delle mozioni al riguardo».

Leggi l’approfondimento sull’edizione de «Il Cittadino» in edicola giovedì 23 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.