Il Gandini “abbatte i muri” e sale sul podio a Bucarest
Gli studenti del Gandini premiati a Bucarest

La app degli studenti del liceo Gandini vince un premio internazionale

L’applicazione “I’m great”, che aiuta gli stranieri ad orientarsi a Lodi, è stata premiata a Bucarest

Accoglienza e integrazione contro muri e diffidenza. Coniugando questo principio, gli studenti del liceo scientifico Gandini di Lodi hanno vinto il primo premio europeo con l’applicazione “I’m great” da loro ideata. L’applicazione aiuta gli immigrati a orientarsi nel Lodigiano, è tradotta in 4 lingue, (inglese, francese, spagnolo e arabo) e può rivelarsi utile anche per gli italiani. Qualche giorno fa gli studenti del Gandini sono volati a Bucarest a ritirare il primo premio del concorso lanciato dall’associazione Giovani idee, intitolato “In search of a future. Migrants faces on the roads of Europe”.

L’applicazione è una sorta di guida, immediata e semplice, a tutti i servizi presenti sul territorio, dalla casa allo studio, persino le regole da osservare per vivere bene in Italia e un link che aiuta a ritrovare i propri famigliari. L’applicazione è già arrivata a 5mila contatti. L’obiettivo ora è continuare a presentarla anche in altre scuole d’Italia. Gli alunni sono già stati in Sicilia, a settembre torneranno a Catania.

A firmare l’ultima fase del progetto sono stati Martina Armellotti, Federica Lodigiani, Maria Carla Horta Diaz, Marco Beghi, Anna De Vizzi, Maya Bagnato, Angela Cerioli, Giuditta Danzo, Nicolò Orsi e Amina Ben Abbou.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.