Dopo l’atto di vandalismo la stele ritorna al suo posto
È tornato al suo posto il monumento alla memoria divelto una settimana fa

La stele dei Giusti rimessa a nuovo dopo lo sfregio

Sabato mattina la cerimonia davanti ai cittadini di Tavazzano

A sette giorni dallo sfregio alla stele del Giardino dei giusti - nella notte tra venerdì e sabato scorsi, divelta, a poche ore dalla cerimonia per la terza dedicazione, al Gruppo Scout Aquile Randagie - torna al suo posto il monumento alla memoria voluto dall’amministrazione comunale.
Sabato mattina, tra il centro civico, la biblioteca e il teatro Nebiolo, la stele era di nuovo al suo posto e per fermare il momento, e porre l’accento sulla sua importanza, l’amministrazione ha riconvocato i cittadini.

«Qui ci sono tre nomi simbolo - ha ricordato il sindaco di Tavazzano con Villavesco, Giuseppe Russo - : il primo è quella di Anna Politkovskaja, per ricordare la testimonianza recente di questa giornalista uccisa, che ha raccontato l’orrore del dramma della guerra in Cecenia e si preoccupava di una generazione che cresceva alimentata d’odio. Una persona che ha deciso di vivere la verità, che è una delle parti fondamentali della democrazia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.