Tartaruga uccisa al parco Molazze, non è il primo caso
La tartaruga morta nel lago delle Molazze a Casale

Tartaruga uccisa al parco Molazze a Casale, non è il primo caso

Si sospetta che sia opera di vandali: «Servono più controlli»

Tartaruga morta nel laghetto del parco Molazze, si sospetta un’uccisione violenta da parte di vandali, come già accaduto purtroppo in passato. «Servono più controlli, farò un esposto in prefettura e agli enti di tutela animale», si sfoga Giuseppe Carelli, gestore del chiosco bar all’interno dell’area verde. Il ritrovamento è avvenuto lunedì mattina: la tartaruga, morta, galleggiava a pelo d’acqua nel rinnovato laghetto delle Molazze. Vicino a lei un bastone, e un grosso ramo staccato da un albero del parco.

«Già in passato c’erano stati episodi di uccisioni di tartarughe da parte di alcuni giovani vandali, in un caso li avevo visti e inseguiti – spiega Giuseppe Carelli -. Non so esattamente cosa sia accaduto, ma posso immaginare che la storia si sia ripetuta anche questa volta, e francamente sono stufo». E aggiunge: «Non ci sono controlli e passaggi della polizia locale, farò un esposto in prefettura chiedendo maggiori controlli e un altro agli enti di tutela animale, perché non si può andare avanti così».

Il tema del presidio del parco Molazze è da sempre al centro dell’attenzione, non solo per l’uccisione delle tartarughe, ma per i vandalismi che si ripetono

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.