Una “invasione” di penne nere nel segno di don Gnocchi
Gli alpini a Melegnano in occasione della cerimonia del 25 Aprile del 2018

Una “invasione” di penne nere nel segno di don Gnocchi

Melegnano, venerdì attesi cento alpini in occasione del raduno nazionale di Milano

Stefano Cornalba

Con i tricolori apparsi nelle diverse zone del centro storico, Melegnano si prepara all’invasione degli alpini: attese nel fine settimana un centinaio di penne nere, che porteranno in città la reliquia del beato don Carlo Gnocchi. In contemporanea con l’adunata nazionale del prossimo fine settimana a Milano, sono diversi gli eventi previsti venerdì nel cuore della città: organizzato dal gruppo alpini di Melegnano-Vizzolo-Mediglia e definito proprio in questi giorni, ieri pomeriggio il programma ufficiale dell’appuntamento è stato presentato dal capogruppo Ferruccio Faccioli.

«Proprio in occasione dell’adunata nazionale, in partenza da Edolo nel Bresciano, un gruppo di alpini porterà a Milano la reliquia del beato don Carlo Gnocchi, lo storico cappellano delle penne nere nella Seconda guerra mondiale - sono state le sue parole -: dopo la tappa intermedia a San Colombano, il paese natio del beato, venerdì pomeriggio la reliquia arriverà a Melegnano nella basilica di San Giovanni Battista in piazza Risorgimento».

Come confermato dal prevosto don Mauro Colombo al termine delle messe domenicali, è fissato per le 17 l’arrivo della reliquia in città, cui alle 20.30 seguirà la recita del Rosario con l’illustrazione della vita del beato, la benedizione e il bacio della reliquia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.