Controlli sui mezzi più inquinanti, nessuna multa della polizia locale
Un tratto di viale Vignati saturo di traffico

Controlli sulle auto inquinanti, ma nessuna multa della polizia locale

Legambiente sollecita la giunta di Lodi affinché garantisca l’osservanza delle regole

Le limitazione antismog ci sono, ma per il momento nessuna multa. «I controlli sono stati eseguiti, senza tuttavia l’evidenza di sanzioni comminate», fa sapere il comandante della polizia locale, Fabio Germanà Ballarino. Le misure sul traffico sono quelle previste da Regione Lombardia per i mezzi più inquinanti. Considerata la qualità dell’aria della città del Barbarossa, maglia nera insieme a Brescia per polveri sottili e ozono, l’associazione Legambiente sollecita verifiche puntuali sulla circolazione dei veicoli.

Anche a Lodi stati introdotti provvedimenti di natura “strutturale” che durano tutto l’anno. Nel capoluogo nei giorni feriali (dalle 7.30 alle 19.30) non possono circolare nel territorio comunale gli euro 0 benzina e i diesel 0, 1 e 2; divieto 0-24 anche per motorini e moto euro 0. Da ottobre a marzo non potevano circolare invece nei feriali a Lodi (dalle 7.30 alle 19.30) i veicoli euro 3 diesel, le moto e i motocicli euro 1. Le limitazioni di natura temporanea, che scattano dopo 4 giorni di Pm10 sopra il livello di guardia, sono entrate in vigore in città più volte, con il vincolo fissato per i diesel euro 4.

Andrea Poggio

Sui blocchi per i mezzi più inquinanti è ieri intervenuta l’associazione Legambiente con Andrea Poggio: «Quanti sono stati i controlli effettuati dalla polizia locale? Ho notato la presenza anche di auto euro 0 in circolazione, non so se fossero in viaggio solo per uno stato di necessità. Un altro problema di rilievo è il fenomeno del parcheggio continuo irregolare di auto su piste ciclabili e nella zona a traffico limitato. Credo che il centro di Lodi debba diventare un’ampia isola pedonale, dove le auto stanno fuori e non circolano, così come avviene nelle città europee. Aprire il centro alle auto è una posizione antistorica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.