Torna in attività dopo i domiciliari, nuovo arresto per il ladro di gasolio
Il tribunale di Lodi ha rinnovato la misura dei domiciliari per il 47enne

Torna in azione dopo i domiciliari, arrestato un 47enne ladro di gasolio

Sorpreso in flagranza di reato nell’area artigianale di San Colombano

Appena conclusi gli arresti domiciliari, riprende la sua attività notturna di furti di gasolio all’area artigianale di San Colombano a Mariotto, ma ad aspettarlo ci sono i carabinieri banini. Arrestato in flagranza di reato, è già stato processato per direttissima giovedi pomeriggio al tribunale di Lodi, che ha rinnovato la misura dei domiciliari. Con lui è finita nei guai anche la compagna, che faceva da “palo” sulla strada, anch’essa già coinvolta nei furti precedenti. I due sono italiani e risiedono a Lambrinia di Chignolo Po lui, a cascina Belfuggito di San Colombano lei.

I militari della stazione di San Colombano avevano già avuto la segnalazione di ammanchi di gasolio dai serbatoi delle macchine di movimento terra e per l’asfaltatura di una nota ditta banina che ha sede nell’area artigianale di Mariotto, di fronte alla Renault. I furti si erano verificati a più riprese, in giorni e orari sempre diversi. Poi improvvisamente, a inizio marzo, si erano interrotti del tutto, proprio in concomitanza con l’arresto a Santa Cristina di una coppia di italiani, colti in flagranza di reato dai carabinieri di Corteolona mentre rubavano gasolio da un macchinario di una ditta pavese.

All’uomo, residente a Lambrinia di Chignolo e già noto alle forze dell’ordine, erano stati dati gli arresti domiciliari, e non poteva uscire di casa. E guarda caso, i furti nella ditta di San Colombano sono ripresi proprio quando l’uomo è tornato in libertà.

Giovedì pomeriggio i due sono stati processati a Lodi per direttissima con l’accusa di furto, e furto aggravato in concorso, difesi dall’avvocato Katiuscia Carini. All’uomo, 47 anni, sono stati dati di nuovo gli arresti domiciliari, alla donna, 45 anni residente a Belfuggito di San Colombano, l’obbligo di firma.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.