Drastico taglio di alberi e arbusti, scempio sulla riva del Brembiolo
L’area dopo l’intervento di taglio e potatura a Casale

Una strage di alberi sulla riva del Brembiolo a Casale

Tagliate le essenze lungo il corso d’acqua. L’assessore Canova: «Al Comune era arrivata una comunicazione che indicava solo il taglio di tre piante»

Taglio selvaggio di alberi sulla riva del Brembiolo dietro il parcheggio del Famila di via Giordano Bruno. Sotto accusa l’intervento, gestito e autorizzato dall’ufficio territoriale della Regione, competente sui corsi d’acqua. Non è chiaro quante piante siano state tagliate, al Comune era arrivata un’informazione preventiva del taglio di tre alberi che erano in cattive condizioni, ma tra il passaggio dei macchinari e la decisa potatura, ora l’intera area è spoglia. Cittadini allarmati e arrabbiati per le modalità del taglio e per il periodo, quando gli uccelli hanno la prole nel nido.

Il taglio degli alberi lungo il Brembiolo

«Al Comune è arrivata una comunicazione preventiva che indicava il taglio di tre piante di grandi dimensioni, ammalorate e potenzialmente pericolose - spiega l’assessore all’ambiente Luca Canova -. Sui corsi d’acqua la competenza è interamente di Regione Lombardia e il Comune è stato solo informato per normali rapporti istituzionali».

A chi passa nella zona appare evidente che oltre al taglio delle tre grandi piante, l’intervento ha fatto deserto di ampi tratti della vegetazione bassa, cespugli ma anche piccoli alberi in crescita, e ha quindi operato una drastica potatura del filare di piante già adulte.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.