Dallo scivolo dimenticato alla “base” per i soccorsi
Il sopralluogo di ieri mattina

Lodi, lo scivolo per le barche diventa base per le emergenze

Ieri il sopralluogo di regione e Aipo, poi l’annuncio di Foroni: «Le due discese verso l’Adda saranno rifatte, progetto entro quindici giorni»

Lo scivolo per la risalita delle barche sarà trasformato nel giro di qualche mese in una “base speciale” dei vigili del fuoco: ogni volta che una squadra dovrà intervenire sul fiume avrà a disposizione un punto sicuro e attrezzato. Ieri mattina è stato effettuato un sopralluogo sull’Adda, a cui hanno partecipato l’assessore regionale a territorio e protezione civile Pietro Foroni, il sindaco Sara Casanova, il dirigente Aipo Luigi Mille e il comandante dei vigili del fuoco Massimo Stucchi.

«Saranno realizzati quattro scivoli - spiega Foroni -: due a Lodi, uno a monte e l’altro a valle, e due nella Bassa, a Maleo, ormai in fase di ultimazione. Per il soccorso sull’Adda mancava la possibilità di un approccio per la navigabilità».

Il comandante Stucchi sottolinea che per i vigili del fuoco sarà molto più semplice intervenire a Lodi città: «Potremo mantenere qui le nostre attrezzature e nel giro di pochi minuti portare i gommoni in acqua. Ci fa comodo come base, inoltre sarà possibile un monitoraggio concreto dell’alveo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.