Schiamazzi, rifiuti e degrado: piazza Gerundo è un inferno
Nella foto piazza Lago Gerundo: un’area residenziale presa però d’assalto di continuo da vandali e disturbatori

Schiamazzi, rifiuti e degrado: piazza Gerundo a Zelo è un inferno

I residenti tornano ad alzare la voce con la giunta: «Ogni mattina ci alziamo con un tappeto di rifiuti».

Piazza Lago Gerundo ostaggio dei “fracassoni”. Nulla di nuovo rispetto a prima, perché il problema effettivamente è molto vecchio e ancora oggi non ha una soluzione: baccano serale costante e tappeto di rifiuti che è presente ogni mattina tra le aiuole.

«Qui alle 7 è un immondezzaio e gli operatori ecologici sono costretti a raccogliere di tutto per non parlare poi degli atti vandalici che sono ben evidenti non solo all’Antigone, ma in quasi tutta Zelo – denuncia Maurizio Capolaro, che abita in uno dei palazzi che si affaccia sull’Antigone -. In piazza Lago Gerundo come in piazza Italia, questo non è un problema da poco: ce lo trasciniamo avanti da anni, senza che venga risolto».

Con la bella stagione - continuano i residenti - il problema si acuirà, perché le finestre aperte faranno maggiormente percepire i rumori e le presenze moleste si prolungheranno fin nel cuore della notte. Tra i comprtamenti più censurabili quello di chi usufruisce della piazza come area picnic, lasciando tutti i rifiuti sopra il cippo commemorativo a ricordo dei caduti del mare.

L’amministrazione comunale fa sapere di aver preso in considerazione il problema incrementando ilsistema di videosorveglianza e aumentando la durata del pattugliamento delle forze dell’ordine, con particolare attenzione al sabato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.