Vite spezzate lungo i binari, in stazione scatta l’allerta
Le forze dell’ordine impegnate nei rilievi sul luogo della tragedia che mercoledì è costata la vita a un 23enne

Tragedie lungo i binari, è allarme a Melegnano

Quella di mercoledì è la sesta vita spezzata negli ultimi quattro anni

Torna l’allarme sicurezza nella zona della stazione a Melegnano. A rilanciarlo, la drammatica vicenda del giovane studente di 23 anni travolto da un treno mercoledì. Una tragedia che allunga la striscia di sangue lungo i binari all’ombra del castello mediceo: negli ultimi quattro anni sono stati infatti ben sei gli investimenti mortali.

L’ultima lacrima

Il tragico elenco venne aperto il 2 aprile del 2015, quando un 20enne di San Donato, accompagnata un’amica in stazione, attraversò i binari senza accorgersi che stava arrivando il regionale Milano-Mantova. Il 12 febbraio 2017, vedendo già fermo il convoglio sul secondo binario, una 64enne di origini peruviane attraversò le rotaie per prenderlo in tempo, ma perso l’equilibrio scivolò a terra e venne investito da un regionale Milano-Parma che non le ha lasciato scampo. Solo tre giorni dopo, sulla ferrovia si tolse la vira un 44enne del Melegnanese. Mentre Il 10 febbraio 2018 una 29enne di origini camerunensi ha attraversò i binari in un punto in cui le barriere sono assenti, e quando si rese conto dell’arrivo del treno era troppo tardi.

Infine la tragedia di mercoledì, quando il giovane studente è stato travolto da un treno all’altezza del cavalcavia che collega il quartiere Giardino alla frazione cerrese di Riozzo. Subito dopo il tragico gesto, il sindaco Rodolfo Bertoli con il presidente del consiglio comunale Davide Possenti sono accorsi sul luogo del terribile episodio, dove è arrivato anche il prevosto don Mauro Colombo. «A nome dell’intera comunità locale - ha affermato proprio Bertoli -, porgo alla famiglia le più sentite condoglianze in questo momento di immenso dolore». Mentre adesso Melegnano si interroga su come spezzare questa catena di sangue.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 12 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.