Partono i cantieri a Modignano per ridare una casa agli sfollati
Il cantiere per la sistemazione nel complesso residenziale distrutto dall’incendio a Modignano

Dopo l’incendio a Modignano riparte la ricostruzione

È partito nella frazione di Tavazzano il cantiere nel complesso residenziale distrutto qualche settimana fa da un violento rogo

Avviato a Modignano, frazione di Tavazzano, il cantiere per la ricostruzione del complesso residenziale distrutto dall’incendio di febbraio. È il primo passo per restituire una casa alle famiglie rimaste senza un tetto dopo il rogo. Al loro fianco si è attivata una rete di solidarietà “extralarge” a Tavazzano con Villavesco, ma anche Casalmaiocco. Una voglia di aiutare, con ogni mezzo possibile chi oggi ha perso tutto, che è diventata anche motore di una cordata di associazioni riunite sotto il nome “La Fenice”, il mitologico uccello che rinasce dalle sue ceneri, per raccontare di una mobilitazione che punta alla rinascita.

L’incendio di Modignano

Le associazioni si sono mobilitate organizzando diversi eventi di raccolta fondi, l’ultimo, lunedì sera, con la regia dell’Inter Club Cipe di Tavazzano con Villavesco, che ha riunito simpatizzanti, associati e tanti cittadini comuni in cena a prezzo fisso per raccogliere quante più risorse possibili, ma ci sono stati anche un concerto del gruppo corale al femminile Samovilas, una serata promozionale del gruppo podistico, il contributo arrivato dalla Pro Loco di Casalmaiocco e dai soci Coop.
«Ma si sono fatti avanti anche tante persone comuni che hanno donato quanto era loro possibile, al di fuori delle iniziative delle associazioni - racconta Giovanna Vignati della Banca del tempo di Tavazzano - ed è una cosa che scalda il cuore vedere questa solidarietà spontanea. Forse perché oggi è una cosa che non ti aspetti e invece, per fortuna, accade».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.