Maxi rotatoria ancora “congelata”: l’incrocio trappola fa sempre paura
La ricostruzione al computer della rotonda che dovrebbe essere realizzata sulla Binasca

Melegnano, la rotatoria all’incrocio “trappola” attende l’ok del ministero

L’ennesimo incidente sulla Binasca all’innesto che porta in tangenziale riaccende i riflettori sulla pericolosità di quel tratto di Sp 40

Dopo lo schianto nel fine settimana, il nuovo incidente di ieri mattina a Melegnano ha riacceso i riflettori sull’incrocio “trappola” della Binasca che porta in tangenziale. da anni si parla di realizzate in quel punto della Sp 40 una maxi rotatoria che metta in sicurezza il transito dei veicoli in un punto molto trafficato. La società Autostrade è pronta a realizzarla, ma - secondo quando rivelato dal sindaco di Melegnano Rodolfo Bertoli - attende il via libera dal ministero delle Infrastrutture.

L’ultimo incidente sulla Binasca

Seppur risoltosi fortunatamente senza gravi conseguenze, l’ultimo incidente (nel quale un mezzo pesante ha quasi “schiacciato” l’auto di un 42enne melegnanese) riporta dunque in auge una questione ormai annosa. «Nel 2017 è stata la mia amministrazione ad ottenere da Autostrade l’impegno a realizzare la rotonda - afferma l’ex sindaco ed oggi consigliere della Città metropolitana Vito Bellomo -. Dopo i nuovi incidenti di questi giorni, esorto ad accelerare su un intervento tanto fondamentale per l’intero territorio».

In attesa del “semaforo verde” da parte del ministero, Bertoli dal canto suo rilancia sulla necessità di intervenire anche sulla rotonda della Binasca che conduce in A1, dove sono stati segnalati non pochi disagi per lo scorrimento del traffico: è nata da qui l’ipotesi di spostare il “casellino” sul lato dell’autostrada verso Carpiano, che consentirebbe ai veicoli in uscita dall’A1 di imboccare direttamente la “bretella” Binasca-Santangiolina. Interventi importanti, insomma, che il Melegnanese e la Binasca non possono più aspettare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.