Installati i nuovi lampioni al “parcheggio della paura”
Il parcheggio nei pressi della stazione ferroviaria di Tavazzano, dove sono stati installati i nuovi impianti di illuminazione

Tavazzano, nuovi lampioni al “parcheggio della paura”

L’area di sosta vicino alla stazione ferroviaria era troppo buia

È stato più volte teatro di furti e nel tempo, per molti, ha finito per diventare il “parcheggio della paura”. Troppo buio per poter individuare i malintenzionati, per molti anche arrivare in bicicletta - soprattutto d’inverno - era “off limits”. Oggi ci sono nuovi pali a illuminare la zona di sosta, sempre molto frequentata, anche perché la stazione di Tavazzano è il riferimento pure di quanti vivono in comuni limitrofi, Lodi Vecchio in primis. Arriva la luce nel parcheggio dei pendolari dietro la stazione di Tavazzano con Villavesco, ma anche su parte di via Lodivecchio, che conduce poi alla strada provinciale 140.

Le luci vanno ad illuminare anche parte della via di accesso al parcheggio, che per il resto del tragitto in direzione Lodi Vecchio rimane però al buio e finisce spesso e volentieri nel mirino degli incivili.

I nuovi pali rientrano nel maxi piano per l’illuminazione pubblica che prevede la sostituzione integrale di tutti i corpi illuminanti sul territorio comunale e la posa di alcuni nuovi punti luce, come in stazione.

«Eravamo già intervenuti lo scorso anno con la posa di telecamere per la videosorveglianza, perché in quel punto c’era effettivamente un problema di sicurezza, che ci è stato anche più volte segnalato dai cittadini - spiega il sindaco Giuseppe Russo - : l’illuminazione rimaneva uno dei problemi irrisolti, soprattutto per il piazzale, che viene completamente risolto con questo intervento. Le nuove luci permetteranno anche di avere immagini migliori dalle telecamere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.