Abbandona i rifiuti nel fosso ma i decoder tv lo incastrano
Vigili urbani e operatori della Sangalli controllano il sacco abbandonato

Mediglia, “furbetto dei rifiuti” incastrato dai decoder

Filmato a Triginto mentre scarica un sacco in una roggia: il video girato alla polizia locale

Abbandona un sacco di rifiuti in una roggia di Triginto di Mediglia, ma non fa i conti con il controllo di vicinato e viene scoperto. Sono stati i decoder abbandonati insieme ad altri rifiuti a incastrare il vandalo, che non ha dato troppo peso al cartello che campeggiava davanti a lui, ammonendolo che il paese è sottoposto a controllo di vicinato. Così qualcuno lo ha filmato mentre scaricava e ha consegnato il video alla polizia locale.

L’episodio è avvenuto martedì. Secondo quanto ricostruito, l’uomo sarebbe giunto con la sua auto, e una volta sceso, come niente fosse, avrebbe abbandonato i rifiuti nella roggia. Il tutto senza accorgersi che qualcuno lo stava filmando. Così se ne è tranquillamente andato, ignorando cosa gli sarebbe accaduto di li a breve.

La centrale della polizia locale a Mediglia

Grazie al filmato consegnato dai residenti, gli agenti di polizia locale hanno eseguito una serie di controlli verificando gli ingressi a Triginto (tramite il sistema “targa system” che registra tutti i passaggi in paese) e così sono riusciti a pescare la vettura con i rifiuti a bordo e quindi a ottenere il nome del suo intestatario. A fornire l’ultima e decisiva prova è stato quindi il decoder scaricato dall’uomo, che ha permesso di riscontrarne l’identità. Ora l’inquinatore, dovrà pagare una sanzione di 600 euro a cui andranno aggiunte le spese di raccolta eseguite direttamente dalla società Sangalli che per il Comune di Mediglia si occupa dell’igiene urbana

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.