Torna la banda dell’acetilene, stavolta il bancomat “resiste”
Nella foto la filiale di Cerro più volte nel mirino di ladri di bancomat e rapinatori

Fallisce il secondo colpo con l’esplosivo in banca a Cerro

La banda dell’acetilene di nuovo in azione alla filiale Intesa-San Paolo, era già accaduto a gennaio

Fallisce per due volte il colpo con l’acetilene in banca a Cerro: il primo colpo alla filiale di Intesa Sanpaolo era stato tentato a gennaio, ma a quanto pare nella notte tra venerdì e sabato la stessa banda ha cercato di completare l’opera. Ancora una volta i carabinieri della stazione di Melegnano hanno impedito agli “specialisti del botto” di innescare l’esplosione e quindi svuotare il bancomat, il loro obiettivo. L’ultimo blitz in via Padre Marcolini è avvenuto alle 4. In strada quattro persone, una quinta probabilmente su un’Audi di colore scuro. Erano incappucciati e indossavano abiti neri.
Hanno cominciato a srotolare dei cavi elettrici dall’auto fino al bancomat, che avrebbero utilizzato per innescare la scintilla (collegando un’estremità del cavo a un cellulare, a una batteria o a un power bank e l’altro allo sportello atm) che sarebbe servita a fare saltare la “cassa”, opportunamente riempita di acetilene.
Non c’è stato però alcuno scoppio, perché i carabinieri della stazione di Melegnano, avvertiti dai residenti, hanno raggiunto l’agenzia di credito in pochi minuti. E i ladri, probabilmente messi sul chi va là dal loro “palo” hanno preferito abbandonare in fretta e furia il loro bersaglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.