Schiacciato dall’auto sulla rampa del box, Cervignano piange la morte del 64enne
I vigili del fuoco sono intervenuti insieme a carabinieri e 118, in via Gaffurio, a Cervignano, per soccorrere Giuseppe Colaianni

Schiacciato dall’auto sulla rampa del box, Cervignano piange la morte del 64enne

Colaianni aveva appena festeggiato il compleanno, cordoglio in paese

Cervignano

Aveva appena compiuto 64 anni il 5 marzo Giuseppe Colaianni, per tutti Pino. A Cervignano lo conoscevano in molti per la sua attività nell’ambito del controllo di vicinato. Se c’era bisogno di qualcosa “Pino” c’era sempre, per tutti. È stato un dolore per l’intera comunità sapere che sabato mattina, l’uomo ha perso tragicamente la vita. Colaianni è stato travolto dalla macchina parcheggiata sulla rampa del box di casa, davanti agli occhi della moglie.

Il 64enne aveva posteggiato l’auto sulla rampa e aveva aperto la portiera per caricare le ante di un mobile da smaltire in discarica. All’improvviso la sua Alfa Romeo Giulietta ha iniziato a scivolare in giù. Colaianni ha cercato in qualche modo di fermarla, ma è rimasto tragicamente schiacciato tra la portiera divelta e lo stipite del box. È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberare l’uomo e per lui non c’è stato nulla da fare.

Parole di cordoglio sono arrivate dalla prima cittadina di Cervignano Maria Pia Mazzucco. L’uomo era conosciuto e apprezzato anche a Vizzolo e Paullo per la sua attività sportiva nell’ambito del gioco delle bocce. I funerali saranno fissati nelle prossime ore.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola Lunedì 11 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.