Brutti, pericolosi e a danneggiati: non c’è pace per gli arredi urbani
Uno dei paletti di via Di Vittorio divelto e lasciato sul selciato

San Donato, l’opposizione all’attacco sui paletti di via Di Vittorio

Il Comune continua la manutenzione e assicura una riflessione sugli elementi urbani vandalizzati e per questo pericolosi

L’opposizione di San Donato all’attacco sull’arredo urbano e in particolare sui paletti che da circa 15 anni costeggiano la strada principale. «I paletti di via Di Vittorio versano in condizioni pietose, molti sono staccati dalla pavimentazione con pericolosi spigoli arrugginiti, altri sono pericolanti: protocollerò in Comune una mozione per chiedere la rimozione completa di questi arredi che comportano degrado e anche rischi per i cittadini» annuncia la capogruppo Gina Falbo.

Via Di Vittorio

In attesa che la questione arrivi in consiglio comunale, l’assessore all’arredo urbano Chiara Papetti afferma: «Per quanto riguarda la recinzione in legno, ogni volta che sono stati effettuati dei lavori di sistemazione a distanza di pochi giorni gli incivili sono tornati all’attacco, pertanto stiamo valutando di eliminare la staccionata e di sostituirla con la piantumazione di una siepe».

Intanto già nei mesi scorsi alcune proteste si sono alzate anche dai residenti, i quali avevano lamentato che la gente rischia di inciampare nei paletti che sono rovesciati per terra e che sono circondati dalla pavimentazione spaccata. Del resto si tratta di elementi di arredo che erano stati bocciati da subito dai sandonatesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.