Il Comune ricorre alle fototrappole per scoraggiare degrado e incivili
I volontari che si danno da fare per tenere in ordine piazza XV Luglio

Sant’Angelo, la piazza dedicata a Santa Cabrini ridotta ad area cani

Contro i casi di inciviltà il sindaco annuncia l’installazione di fototrappole in piazza XV Luglio

Telecamere con l’inciviltà a Sant’Angelo, per “difendere” un luogo significativo come piazza XV Luglio, a pochi passi dalla casa natale di Santa Cabrini. Arriveranno quindi le fototrappole per cogliere sul fatto chi porta a spasso il cane sulle aiuole e lascia dietro di sé deiezioni e inciviltà, ai piedi della statua di Madre Cabrini, santa santangiolina e patrona universale dei migranti.

«Useremo le fototrappole per identificare chi continua a sporcare la piazza dedicata alla nostra Madre Cabrini – annuncia il sindaco di Sant’Angelo, Maurizio Villa - : sono obiettivi che si possono mimetizzare nell’ambiente e passano inosservati. Mi auguro che le sanzioni e i controlli possano scoraggiare gli incivili».

L’appello alla civiltà, con annessa richiesta di aiuto al Comune perché intensificasse i controlli, è arrivato nei giorni scorsi anche dai volontari di “Una santa per amica”, che hanno adottato la piazza ormai 25 anni fa. I volontari nei giorni scorsi hanno detto chiaramente che la misura è colma e che non è più possibile tollerare di trovarsi ogni giorno davanti a polaroid di degrado per colpa di chi ignora deliberatamente semplici regole di convivenza civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.