Lodi, la cattedrale vegetale resta sbarrata: il sindaco proroga il blocco fino a maggio
La cattedrale vegetale di Lodi devastata dopo le raffiche di vento che hanno abbattuto diverse colonne

Lodi, la cattedrale vegetale resta sbarrata: il sindaco proroga il blocco fino a maggio

Chiusa già settembre, l’area ex Sicc resterà sbarrata per ragioni di sicurezza.

E’ ufficiale: la cattedrale vegetale resterà inagibile fino a maggio. Il sindaco Sara Casanova ha prolungato per altri 90 giorni il divieto di accesso all’opera artistica di Giuliano Mauri. Chiusa già settembre, l’area ex Sicc resterà sbarrata per ragioni di sicurezza.

Gli ulteriori tre mesi di proroga, che portano ad un totale di otto mesi il blocco al sito in riva al fiume, dovrebbero dare il tempo al Broletto «di vagliare tutte le possibili azioni che si possono adottare a seguito dell’esito delle risultanze peritali, anche in funzione della conseguente necessità di reperimento delle risorse per attuare le varie opzioni di intervento», si legge nell’ordinanza.

Con l’ordinanza rimarrà chiusa anche la pista ciclabile che collega Lodi a Boffalora d’Adda. «Stiamo studiano un percorso alternativo – anticipa l’assessore alla viabilità Alberto Tarchini – all’esame c’è un tracciato alla base del rilevato arginale».

Intanto l’associazione CicloLodi-Fiab è tornata alla carica: «Serve una soluzione, questa misura non solo è pericolosa per i ciclisti che sono costretti ad andare in strada, ma ha anche delle ricadute ambientali perché tanti potrebbero rinunciare a venire a Lodi in bici e utilizzare l’auto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.