Carabinieri e ispettorato del lavoro trovano irregolarità in tre bar
Un posto di blocco a Sant’Angelo

Carabinieri e ispettorato del lavoro trovano irregolarità in tre bar

I titolari sanzionati per oltre 16mila euro, denuncia per una falsa disoccupata

Sant’Angelo

Sabato sera di controlli nel centro di Sant’Angelo Lodigiano. La compagnia di Lodi dei carabinieri, con il supporto operativo di un equipaggio della compagnia di Codogno e dei militari distaccati presso l’Ispettorato del lavoro di Lodi, hanno controllato anche diversi esercizi pubblici, contestando varie irregolarità in tre bar, per un totale di 16.600 euro di sanzioni e una denuncia penale per truffa allo Stato.

In particolare, risulta che in esercizio pubblico di viale Monte Grappa sia emersa l’inadeguata formazione e informazione in materia di sicurezza dei lavoratori dipendenti, che da accertamenti si ritiene venissero anche pagati in contanti, pratica che è attualmente vietata. Il titolare, un italiano di 56 anni, è stato denunciato a piede libero e si è visto infliggere sanzioni amministrative per 13mila euro. Irregolarità nella formazione del personale sono state contestate anche in un altro locale, in via Partigiani: il titolare, un 46enne, è stato sanzionato per 1.600 euro e denunciato per violazione delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Più complicata la situazione emersa in un terzo esercizio pubblico, in via Cavour, gestito da un romeno di 39 anni, dove alcuni accertamenti hanno indicato che una 31enne, anche lei romena, lavorava “in nero”. La donna risultava beneficiaria di un sussidio sociale “naspi”, indennità mensile di disoccupazione, per cui veniva segnalata all’Inps per la restituzione delle somme e denunciata per truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche. A carico del titolare, la sospensione dell’attività fino alle 12 di lunedì, per regolarizzare la posizione della lavoratrice, e una multa di 2mila euro.

Nel corso del servizio sono state identificate e controllate 52 persone e, con posti di controllo sulle strade, verificati una ventina di veicoli, con l’annotazione della presenza di 13 persone già colpite da procedimenti penali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.