Mattone, i prezzi restano stabili ma aumentano le compravendite
Segnali positivi dal mercato immobiliare

Prezzi stabili per il mattone lodigiano, dal mercato segnali di ripresa

Presentato lo studio della Camera di commercio metropolitana. A Lodi un appartamento nuovo costa dai 2.000 ai 3.100 euro a metro quadrato

Un appartamento nuovo a Lodi si acquista tra i 3.100 euro al metro quadro in centro storico, i 2.100 delle periferie e i 2.000 nelle frazioni. Per appartamenti vecchi, i prezzi sono più che dimezzati. In generale i prezzi sono stabili e il mercato dà qualche segnale di ripresa. È quanto emerge dall’analisi sul mercato immobiliare curata dalla Camera di commercio metropolitana, presentata giovedì a Lodi.

Secondo il report i prezzi, stabili per le abitazioni, sono invece in calo per i box, fatta eccezione per quelli in centro storico, che salgono. Stabili anche gli affitti, con monolocali e bilocali che si attestano sui 500 euro, arrivando a quotazioni ovviamente più alte per i trilocali, dai 600 ai 700 euro. Quanto alla provincia, i prezzi sono stabili quasi ovunque: colpisce solo l’incremento dei prezzi del 38 per cento a Caselle Lurani e del 16,67 per cento a Valera Fratta.

Il tavolo dei relatori

«L’incremento di contrattazioni è continuo dal 2014 – ha affermato Flavio Bassanini, vicepresidente della Federazione Italiana Mediatori e Agenti d’Affari -. In Lodi città c’è un aumento della richiesta per la zona di Campo di Marte. A Lodi, poi, anche le ville singole e bifamiliari continuano ad avere un certo appeal, mentre nelle altre zone non è così». E se per Vincenzo Mamoli, presidente della Consulta del Lodigiano, «questi dati danno il senso di una situazione economica alla quale sembra mancare un salutare dinamismo», Vincenzo Rozza, del Consiglio notarile di Lodi, sottolinea come «dove il nuovo è costruito con una alta qualità, si vende subito e bene, ma il rovescio della medaglia è che esistono edifici costruiti una decina di anni fa che vengono messi a margine dal mercato. Problematico è anche il progressivo abbandono del centro storico. È necessario che si incentivi il recupero dell’esistente: a livello nazionale il legislatore sta operando in questo senso da anni, ma a livello locale ci vorrebbe qualcosa di più».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 15 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.