Tra i reclutatori di “Stracci d’oro” anche un “caporale” che vive in città

Tra i reclutatori di “Stracci d’oro” anche un “caporale” che vive a Codogno

È un 34enne nordafricano, ai domiciliari: la banda utilizzava finti cassonetti

È domiciliato a Codogno uno dei “caporali” dell’organizzazione di Soresina nel Cremonese che assoldava immigrati regolari e irregolari e richiedenti asilo per 3 euro l’ora e li impiegava in condizioni degradanti, senza il rispetto delle più elementari norme di sicurezza e igiene, nell’attività di raccolta di indumenti usati. Gli illeciti sono stati scoperti dall’indagine “Stracci d’oro” della squadra mobile di Cremona. Nel blitz compiuto martedì sono state denunciate 10 persone, di cui quattro arrestate. Tra gli indagati figura K.E., marocchino di 34 anni, domiciliato a Codogno, ora sottoposto all’obbligo di dimora. Secondo gli inquirenti, il nordafricano era uno dei “caporali”.

Gli illeciti contestati si sono svolti nelle province di Cremona, Lecco, Como e Reggio Emilia. «In base alle indagini, l’attività prevalente era concentrata sull’area di Soresina e ha toccato anche altre province, ma non risulta ci fosse un’attività specifica su Lodi, né la manovalanza veniva reclutata nel Lodigiano, anche se gli approfondimenti proseguiranno» spiega il commissario capo Mattia Falso della Mobile di Cremona. E specifica: «Nel traffico di indumenti usati c’è un sottobosco di manovalanza molto mobile a livello territoriale, e sicuramente ci sono altre organizzazioni che operano con modalità simili anche in altre zone del Nord Italia. In alcune indagini passate ci si è imbattuti in finte coop, ma non è il nostro caso».

L’organizzazione traeva profitto dal commercio di indumenti usati, comprati o recuperati posizionando cassonetti, a volte per pochi giorni, in parcheggi e piazzali pubblici o anche dei supermercati. Gli abiti venivano spediti nel Nord Africa per essere rivenduti al dettaglio come singoli pezzi, per pochi euro in grado però di decuplicare il valore di mercato degli abiti usati, 30 centesimi al chilo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.