«Con lo smog alle stelle più pazienti in ospedale»
Traffico a Lodi

Più pazienti in ospedale per patologie respiratorie: colpa dello smog

L’emergenza smog si “misura” anche dai numeri dei ricoveri

Lo smog e il pm10 causano il riacutizzarsi delle malattie respiratorie e del cuore, tanto che l’emergenza smog si riflette sui numeri dei ricoveri. A dirlo sono due specialisti del territorio, Adriano Landi, presidente onorario dell’ordine dei medici, dall’alto dei suoi 89 anni di età e il pneumologo Luigi Negri, primario di Lodi che ha appena raggiunto l’età della pensione. «Uno studio effettuato a Milano - commenta quest’ultimo -, ma vale sicuramente anche per Lodi visto che è la seconda città più inquinata d’Italia, ancora più della metropoli ambrosiana, ha mostrato un maggior numero di accessi al pronto soccorso per patologie respiratorie nelle giornate di incremento maggiore dello smog». Più smog, insomma, più malati.

Più smog, insomma, più malati. «Ricordo quando vent’anni fa - dice Landi - partecipando alle conferenze che venivano promosse sul problema dell’inquinamento ambientale sventolavo una foglia appassita come segno degli effetti dello smog». Non si è fatto nulla, o quasi, per limitare questo fenomeno.

Il dottor Landi

Un consiglio per le mamme, aggiunge Landi, è di coprire naso e bocca con la sciarpa, soprattutto ai bambini che viaggiano sul passeggino e che si trovano ad altezza di tubo di scappamento. Noi possiamo alzare la voce, ma poi ci deve esser qualcuno che apra le orecchie per ascoltare. Non ho ancora capito quali progetti abbia il Comune su questo fronte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.