Il “piano Coop” prende forma: realizzate le prime strutture
Uno scorcio del maxi cantiere che sta sorgendo alle porte di Lodi nell’area dell’ex Otto Blues

Il “piano Coop” prende forma: realizzate le prime strutture

L’80 per cento delle opere di urbanizzazione ha visto la luce

Lo scheletro del nuovo comparto commerciale all’ex Otto Blues ha preso decisamente forma. Ormai dalla tangenziale è possibile vedere i capannoni che si trasformeranno in un’attività di vendita “fai da te”, in un ristorante e dove prenderà posto la Coop, destinata ad abbandonare i locali del centro My Lodi di via Grandi. Si tratta del cantiere più importante al momento “in azione” nel capoluogo. Finora è stato realizzato l’80 per cento delle opere di urbanizzazione. In particolare, si possono vedere gli edifici che ospiteranno il punto vendita alimentare e quello non alimentare, mancano solo le opere di finitura, come le facciate e i serramenti, un intervento che dovrebbe essere ultimato per la tarda primavera.

Le operazioni procedono celermente, tanto che nei prossimi giorni dovrebbe riunirsi un tavolo che vedrà la partecipazione dell’Anas, per affrontare le questioni relative alla viabilità e, in particolare, l’accesso dalla tangenziale. La zona è caratterizzata da un traffico elevato, garantisce infatti l’accesso alla città e all’autostrada, nelle ore di punta è sempre ben visibile la coda di auto lungo la Lodi-casello. Tra le opere collegate, ci sono il ponte ciclopedonale sulla roggia Bertonica, il percorso per le bici che passerà da via Baggi, i marciapiedi della zona e la nuova rotatoria di viale Pavia.

La grande Coop sta sorgendo(foto Borella)

I lavori per la nuova Grande Coop sono stati suddivisi in tre lotti, su di una superficie lorda di 6.716 metri quadrati e una superficie di vendita di 3.998 metri quadrati, quest’ultima suddivisa in una media struttura per la vendita di generi non alimentari pari a 1.499 metri quadrati e una media struttura di vendita di generi alimentari (la Coop) di 2.499 metri quadrati, ognuna con ingresso indipendente e altezza di 4,50 metri, alle quali si aggiunge un terzo edificio a destinazione ristorante di 500 metri quadrati. Sono previsti un parcheggio interrato e un ristorante: i lavori per la costruzione dell’edificio che ospiterà quest’ultimo stanno partendo proprio in questi giorni.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 18 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.