Topi a scuola, è polemica a Mulazzano
Un’immagine di archivio delle elementari di Mulazzano

Topi a scuola, è polemica a Mulazzano

Un roditore trovato morto nel magazzino delle elementari: i residenti vogliono vederci chiaro

È allarme topi alle scuole elementari di Mulazzano. A rilanciarlo il ritrovamento di un roditore ucciso dalle esce piazzate in un locale del magazzino. Un episodio che ha scatenato la reazione dei residenti di “Officina per Mulazzano”: «Abbiamo fatto bene a presentare una nuova interrogazione urgente alla pubblica amministrazione: non erano rassicuranti le dichiarazioni sul fatto che le tracce di animali fossero vecchie. Ora vogliamo sapere se l’intera scuola verrà sanificata e se sia necessario chiuderla per farlo».

Gli attivisti di “Officina per Mulazzano” Michael Gola e Alex Dalla Bella hanno visto nel topo avvelenato la conferma delle poche sicurezze dei giorni precedenti. «Insoddisfatti delle risposte ottenute da parte dell’amministrazione - dicono infatti i due - le quali definivano “vecchie tracce” gli escrementi ritrovati settimana scorsa, mercoledì abbiamo presentato per il secondo giorno consecutivo un’interrogazione consiliare, pretendendo chiarezza sulle reali condizioni all’interno della struttura. Purtroppo i nostri timori si sono rivelati fondati», rimarcano, puntando il dito contro il municipio.

Un topo

Il Comune però si difende: «L’esemplare è stato catturato nel contesto di un’operazione di derattizzazione straordinaria e che peraltro ha evidenziato quel solo animale come presenza della sua specie. La primaria dell’istituto Gramsci verrà sottoposta a igienizzazione a carico della direzione scolastica stessa», replicano dalla maggioranza con “Progetto Insieme”; «Prima delle segnalazioni della settimana scorsa l’episodio più recente di questo tipo risaliva al 2015; dopo non c’è stato più nulla - fa eco il Il consigliere delegato alle politiche educative Gian Luca Ponzini- . È vero che mercoledì mattina, prima dell’avvio delle lezioni, c’è stata la cattura di un ratto di piccole dimensioni, ma si è trattato appunto di un monitoraggio straordinario con esche che noi abbiamo chiesto alla ditta incaricata, mediante esche posizionate. La scuola sarà sanificata con prodotti igienizzanti a cura della direzione, non del Comune, che non è competente».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 18 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.