San Bassiano, è tutto pronto
La distribuzione della trippa, uno dei momenti più attesi della giornata dedicata al santo patrono Bassiano

San Bassiano, a Lodi è tutto pronto

Il cuore della giornata di domani sarà il Pontificale, al termine della Messa la tradizionale trippa

Federico Gaudenzi

Il cuore della celebrazione di San Bassiano, come sempre, sarà il Pontificale celebrato in cattedrale la mattina di sabato 19 gennaio. Gli appuntamenti religiosi, in realtà, cominciano già al venerdì sera, con una Veglia diocesana alle ore 21, a cui parteciperanno le corali parrocchiali. La festa patronale invece si aprirà con l’omaggio della municipalità al santo: i discorsi di saluto del sindaco Sara Casanova e del vescovo saranno letti in cripta,come da tradizione davanti all’urna del santo, alle 10. A seguire, la Santa Messa sarà celebrata sull’altare maggiore della Cattedrale. A guidare la celebrazione sarà l’arcivescovo di Milano Mario Delpini , a concelebrare la liturgia saranno il vescovo di Lodi Maurizio Malvestiti, il vescovo emerito Giuseppe Merisi e il vescovo nativo Egidio Miragoli. Al termine della Santa Messa, si darà il via alla distribuzione della trippa in piazza Broletto.

Ma sono tanti, durante la giornata, gli appuntamenti collegati alla festa. Tra gli appuntamenti conviviali divenuti ormai tradizione, nel pomeriggio il gruppo alpini metterà sul fuoco i pentoloni del vin brulé e del té, per “scaldare” i lodigiani che passeggiano tra i banchetti allestiti in piazza. Piazza Vittoria e piazza Castello, infatti, ospiteranno la tradizionale fiera. All’ombra del Duomo ci saranno un’ottantina di banchi, che offriranno generi di qualunque tipo. Ci saranno prodotti artigianali, giocattoli, souvenir, caramelle e torrone, ma soprattutto i classici “filson” di San Bassiano, le castagne infilzate pronte da gustare. Più istituzionali ma ugualmente sentitissimo l’appuntamento che sempre nel pomeriggio alle 17.30 sul palco delle Vigne vedrà la consegna dei riconoscimenti ai cittadini più illustri: il Fanfullino d’Oro da parte della Familia Ludesana e le Benemerenze civiche da parte dell’amministrazione comunale.

Le prove della Theresia Youth Orchestra

Grande spazio sarà dato anche alla cultura. Alle 16 alle Vigne si terrà un concerto a cura della Theresia Youth Orchestra, con l’esecuzione di brani di Cambrini, Kraus e Boccherini, mentre in serata il gran finale sarà affidato allo straordinario appuntamento di musica classica in cattedrale: alle ore 21, inizierà il concerto gratuito “Uno Stradivari per Lodi”. Ci saranno inoltre alcune aperture straordinarie nei luoghi di cultura più prestigiosi del capoluogo: oltre alla Cattedrale e all’Incoronata, sono aperti il museo Ettore Archinti di viale Pavia, il Museo Diocesano di Arte Sacra in via Cavour e il Museo della Stampa in via della Costa, il Museo dello Strumento Musicale di via Besana e la Collezione Anatomica Paolo Gorini in via Bassi. Sono attive le mostre inoltre “1948 – 2018 L’Italia è” e “L’urlo del ’68”, al Bpl Center, “Minimalia” alla chiesa dell’Angelo, il Museo Folligeniali di San Fereolo e la sala consiliare del Municipio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.