Lunedì si decide il futuro della Pergola

Lunedì si decide il futuro della Pergola

San Martino, il caso del complesso sportivo: in 40 sono rimasti senza un lavoro dall’oggi al domani

Lunedì un nuovo tavolo di confronto in Prefettura per il futuro della Pergola, il complesso ricreativo-sportivo di San Martino al momento senza un futuro. Decisiva la presenza alla riunione della nuova proprietà, la Somkid Immobiliare, il cui acquisto dell’immobile all’asta a giugno è stato definitivamente validato dal tribunale di Lodi.

In particolare si cercherà di capire i margini di manovra per una riapertura della struttura, stretta al momento tra l’esecuzione immobiliare che ha trasferito la proprietà dalla vecchia Enteprise alla Somkid e la vicenda penale, per cui l’area è sotto sequestro preventivo per un contenzioso con l’erario dello Stato che contesta alla vecchia proprietà debiti per circa 2milioni 800mila euro.

A rimetterci per il momento sono i lavoratori, 45 quelli coinvolti. Nei giorni scorsi è iniziata la procedura con l’Ispettorato del Lavoro per la ricostruzione dell’effettivo lavoro svolto, in modo da poter accedere alla Naspi, la nuova disoccupazione. Dei 45 lavoratori, solo una quindicina sono quelli che erano assunti come diretti, gli altri avevano contratti di varia natura, perlopiù a chiamata, che secondo i sindacati però nascondevano rapporti di lavoro spesso a tempo indeterminato e full-time.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.