Amministrazione, un fiume di soldi dagli evasori Tari
La sede del municipio di San Giuliano

A San Giuliano un fiume di soldi dagli evasori Tari

Almeno 3mila gli inadempienti, buco da 1,8 milioni di euro

A conti fatti il Comune dovrà incassare un milione 800 mila euro dai cittadini e dalle aziende che negli ultimi 5 anni non hanno pagato la tassa rifiuti Tari. La somma complessiva comprende sia le evasioni legate alle mancate o errate denunce effettuate in Comune – in merito ad esempio alle dimensioni di appartamenti e capannoni -, sia ai numerosi casi di coloro che al momento di pagare non hanno fatto il proprio dovere.

Perlopiù si tratta comunque di persone fisiche, per un totale di circa 3 mila posizioni, parte delle quali riguardano singole famiglie che per più volte consecutive si sono lasciate alle spalle delle pendenze. Dal municipio sono già usciti i primi avvisi che verranno notificati ai singoli contribuenti con il saldo da corrispondere all’ente che comprende anche un supplemento pari al 30 per cento dell’importo legato alla sanzione, oltre alla somma degli interessi maturati. Dopodiché, nel caso in cui i sangiulianesi coinvolti non mettessero mano al portafoglio, scatteranno le procedure coattive.

Gli uffici dell’ente segnalano che talvolta anche l’iter delle notifiche risulta complicato, soprattutto a fronte dei casi di irreperibilità di cittadini che nel frattempo si sono trasferiti altrove o che trascorrono dei periodi all’estero. Gli accertamenti sono stati effettuati dalla società Fraternità e sistemi che, anche per quanto riguarda la Tari, nell’arco di un anno e mezzo di attività condotta a San Giuliano, su segnalazione degli uffici del Comune ha passato al setaccio i numeri – dal 2013 al 2018 -, per individuare gli evasori. Inoltre per le aziende è stato condotto un lavoro che in termini di controlli ha coinvolto anche la polizia locale sempre con l’obiettivo di colmare il buco nei conti che si era creato nel tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.