Marcia indietro sulla Gdo Più terreni per le aziende
Un’elaborazione dell’area in cui si trovano il supermercato Lidl, Tigotà e Burger King

Marcia indietro sulla grande distribuzione: più terreni per le aziende

Svolta a Casale: riconvertiti in produttivi 120mila metri quadrati

L’amministrazione Concordati inverte la rotta, 120mila metri quadrati di aree destinate a commerciali a Casalpusterlengo sono state riconvertite in produttive o residenziali. «Era un impegno che avevamo preso con le associazioni di categoria e lo abbiamo mantenuto», spiega il vicesindaco Alberto Labbadini. La questione era emersa quasi due anni fa, nel momento in cui si erano fatti avanti gli operatori di medie strutture di vendita del comparto di via Amendola, Lidl, Tigotà e Burger King. Le associazioni di categoria, Confcommercio e anche Confartigianato, lamentavano con il Comune una preponderanza delle aree con destinazione commerciale negli strumenti urbanistici, e in quell’occasione l’amministrazione si era impegnata a ridurle.

Labbadini

«Nel Piano di governo del territorio votato dal centrodestra erano stati previsti 300mila metri quadrati di superfici destinati a commerciale, un’enormità per Casale» spiega il vicesindaco e assessore alle attività produttive Alberto Labbadini. E l’amministratore aggiunge: «Proprio la lottizzazione di via Amendola era arrivata su un terreno che aveva avuto destinazione commerciale nel Piano di governo del territorio, e in quell’occasione ci eravamo per questo impegnati a rivedere le destinazioni urbanistiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.