Casale, il colosso del Kebab deve aspettare

Casale, il colosso del Kebab deve aspettare

Manca il parere tecnico della Provincia: la conferenza di servizi slitta a gennaio

Il colosso del Kebab deve aspettare. La conferenza di servizi che doveva dare il via libera all’insediamento produttivo della ditta Anatolia Kebab in via Amendola a Casalpusterlengo, dietro il complesso commerciale con Lidl, Tigotà e Burger King, è infatti saltata. “Colpa” del parere tecnico della Provincia, che non è ancora arrivato. «Solo un passaggio burocratico, i tempi saranno brevi», rassicura l’assessore comunale alle attività produttive Alberto Labadini. Mentre la data per la nuova convocazione della conferenza dei servizi è stimata attorno al 7 o all’8 gennaio.

Andrea Labadini

Il via libera dalla Provincia era atteso per giovedì scorso, ma è arrivato solo il giorno successivo, quando la conferenza era già stata rinviata. Poco male, secondo Labadini, convinto che l’appuntamento di inizio gennaio risolverà ogni intoppo: «Se tutto filerà liscio, come crediamo, una volta acquisito il parere della conferenza di servizi la variante arriverà in consiglio comunale entro la fine di gennaio, e in teoria le ruspe potrebbero mettersi al lavoro già a febbraio». A quel punto, comunque sarà la proprietà a valutare i tempi per l’insediamento.

L’Anatolia Kebab oggi è ubicata a Corno Vecchio e occupa una cinquantina di persone nel segmento della trasformazione e della commercializzazione della carne, in particolare della formazione del prodotto finito, dell’imballo e della vendita, senza macellazione di animali. A Casale vuole insediarsi sui terreni dietro il comparto commerciale realizzato un anno fa, nello spazio che era destinato al secondo lotto commerciale, circa 10mila metri complessivi su cui insisteranno le urbanizzazioni, strade di quartiere e parcheggi, e con poco meno di 3mila metri quadrati edificati con il nuovo capannone. Il tutto raddoppiando la propria capacità produttiva, e con essa anche la forza lavoro, stimata a regime in 100 persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.